Il Capodei Cattivi

News

By in Cotte, News 10

Recensione Baladin Amber “Kit”

Chi mi conosce, sa che non vado matto per i kit già preparati, fondamentalmente perchè li trovo poco “personali”, ma devo ammettere che spesso forniscono una ottima base già pronta per brassare birre che faccio raramente senza dovermi riempire la dispensa di grani e luppoli che utilizzo poco, e che se comprati in determinate quantità non riuscirei ad utilizzare prima che invecchino troppo. Continue reading

By in Accessori, L'officina, News 4

Termostati Inkbird, come implementarli

inkbirdPremetto: io non ho un termostato Inkbird, ma non perchè non apprezzi il prodotto, ma semplicemente perchè quando cominciai a progettare il mio impianto non erano neppure in commercio, e comunque, anche se lo fossero stati, avrei preferito comunque gli STC per il loro form factor, che meglio si adatta all’installazione in un quadro elettrico, quindi non posso pronunciarmi sulla loro affidabilità e/o precisione, ma i feedback che si leggono in rete ne esaltano le capacità, quindi non vedo controindicazioni nel loro utilizzo o implementazione in un impianto “single vessel”. Continue reading

By in Accessori, News 0

Misurare l’acidità del mosto: perchè e come..

isurazione-dellacidita

Misurazione dell’acidità

Dato che in molti mi hanno chiesto lumi in merito, e come avevo promesso in un altro post, ho deciso di scrivere un piccolo articolo che possa spiegare in modo semplice i motivi per cui un homebrewer dovrebbe sempre misurare il PH del proprio mash, e di come lo si possa fare utilizzando uno strumento abbastanza economico e piuttosto preciso.

A qualcuno, la misurazione dell’acidità del mosto potrà sembrare un’esagerazione a livello di birrificazione casalinga, ma in realtà, questo piccolo accorgimento, molto più spesso di quanto si possa pensare, fa la differenza tra il raggiungimento dell’efficenza prevista o no… Continue reading

By in Cotte, News 6

Cotta di collaudo del regolatore SCR

limpiantoNuovo upgrade, e nuova cotta di collaudo, doverosa, in quanto serviva a confutare alcune ipotesi espresse su questi nuovi componenti elettrici installati nel quadro di controllo.

Ipotesi che si sono confermate piacevoli realtà, l’upgrade funziona, e pure molto bene, durante la cotta ha risolto  i 2 problemi su cui stavamo lavorando (controllo dell’inerzia termica e annullamento delle fasi di overheating in bollitura) in un colpo solo, oltre a farmi ottenere quella che dopo un’accurata fermentazione, dovrebbe diventare un’ottima birra… Continue reading

By in L'officina, News 8

Il quadro di controllo 2, il collaudo…

collaudo-del-nuovo-quadro-di-controlloEd eccoci alla parte pratica; il collaudo è stato effettuato  in modo molto semplice: mettendo dell’acqua nella pentola, e provando a simulare un target di temperatura, ma vediamolo un po’ più nel dettaglio…

Nella pentola, sono stati immessi 18 litri di acqua, che equivalgono (più o meno..) alla quantità d’acqua iniziale di un mio mash-tipo, ovviamente ho posizionato la sonda termica e ho avviato la caldaia. Continue reading

By in L'officina, News 7

Il quadro di controllo 2, l’evoluzione…

quadro-completoErano mesi che ci stavo riflettendo sopra, ma per mancanza di tempo (e spesso di voglia..), non mi ero mai messo all’opera, ma pochi giorni fa, sono venuto in possesso di un piccolo strumento di misura che poteva fare al caso mio, e dato che a breve farò una delle cotte “sperimentali” di cui ho parlato qui,  non ho più avuto scusanti, mi sono procurato il resto del materiale occorrente, e ho installato il tutto. Continue reading

By in Cotte, News 0

“American Amber Ale”, Ovvero: cronaca di una cotta

Cronaca di una cotta

L’impianto appena montato

In molti mi hanno chiesto come “procedo esattamente” quando utilizzo l’impianto, dato che non sono molto comprensibili alcune fasi della procedura e alcune parti del sistema di filtraggio, per cercare di fare un pò di chiarezza in merito, mi hanno suggerito di fare la “cronaca dettagliata” di una cotta,  e dato che proprio oggi ho “ricominciato la stagione” brassando una “American Amber Ale” monolupolo (un pò insolito per lo stile, ma non l’avevo mai provato, e volevo sperimentarlo..), tantovale che cominci da qui.. Continue reading